Cosa Si Dovrebbe Vedere A San Pietroburgo Prima Di Tutto

Sommario:

Cosa Si Dovrebbe Vedere A San Pietroburgo Prima Di Tutto
Cosa Si Dovrebbe Vedere A San Pietroburgo Prima Di Tutto

Video: Cosa Si Dovrebbe Vedere A San Pietroburgo Prima Di Tutto

Отличия серверных жестких дисков от десктопных
Video: San Pietroburgo, tutto quello che volete sapere 4/7 2023, Gennaio
Anonim

Peter I concepì San Pietroburgo come una nuova città europea, che avrebbe incarnato tutto il meglio e il più progressista. Non è perché la città di Pietro è così affascinante dopo tre secoli, che i più grandi popoli della Russia hanno messo tutto il loro cuore nel rendere bella questa città? Durante la sua prima visita a San Pietroburgo, un turista dovrebbe vedere i diamanti più luminosi di questa corona settentrionale, per tornare qui alla ricerca di nuovi tesori.

Cosa si dovrebbe vedere a San Pietroburgo prima di tutto
Cosa si dovrebbe vedere a San Pietroburgo prima di tutto

Cammina lungo il Nevsky

La prima passeggiata intorno a San Pietroburgo di solito parte dalla Prospettiva Nevsky e si sposta verso la Neva, attraversando prima il fiume Fontanka e poi il canale Griboedov. Qui, nelle immediate vicinanze, si trovano due dei più grandi templi.

Sulla sinistra si trova la Cattedrale di Kazan, che ha disteso due ali di colonne di pietra lungo una piccola piazza. La gente va alla chiesa operativa per inchinarsi all'icona della Madre di Dio di Kazan e alla tomba del feldmaresciallo Kutuzov.

A destra, nell'entroterra della Prospettiva Nevsky, entrando nel Canale Griboedov, si trova il Salvatore sul Sangue Versato, la Chiesa dell'Ascensione del Signore. La cattedrale decorata con cupole multicolori funge da museo. All'interno del tempio c'è una parte del pavimento su cui fu ferito a morte lo zar-liberatore Alessandro II, in onore del quale fu eretto questo tempio commemorativo.

Ensemble di Piazza del Palazzo

Attraverso il fiume Moika puoi andare nel cuore della città - Piazza del Palazzo. È circondato da un lato dall'edificio dello Stato Maggiore, dall'altro - dall'elegante arredamento del Palazzo d'Inverno, al centro si trova la Colonna di Alessandro. La colonna più alta del mondo fu eretta in onore della vittoria su Napoleone nella Guerra Patriottica del 1812.

Vale la pena dedicare almeno un giorno alla visita dell'Eremo, il tesoro della storia e dell'arte mondiale. Il museo si trova in sette edifici, passando uno nell'altro.

Spiedo dell'isola Vasilyevsky

La facciata anteriore del Palazzo d'Inverno si affaccia sull'argine della Neva. Il ponte del palazzo conduce cittadini e turisti allo spiedo dell'isola Vasilievsky. Qui, davanti alla Borsa, che sembra un tempio greco, c'è un bel complesso con colonne rostrali. Queste torri-fari di 32 metri sono decorate secondo l'antica usanza con le prue delle navi.

Culla di San Pietroburgo

Se giri a destra di fronte al ponte del palazzo, puoi raggiungere il ponte Troitsky. Subito dietro c'è il rinnovato Giardino d'Estate dietro il reticolo cantato in versi. Sul Ponte della Trinità puoi andare alla Fortezza di Pietro e Paolo, il luogo in cui è stata fondata la città, dove funzionano i musei, un cannone spara dal Bastione Naryshkin e gli imperatori russi riposano nella Cattedrale di Pietro e Paolo.

Cavaliere di bronzo

A sinistra del ponte del palazzo si può vedere l'edificio dell'Ammiragliato. La sua sottile guglia dorata è coronata da una barca a vela, diventata il simbolo di San Pietroburgo. Più a monte della piazza Neva - Dekabristov, l'ex piazza del Senato, dove si trova un monumento a Pietro I, cantato nel poema di A.S. "Il cavaliere di bronzo" di Puskin.

Dietro la statua del re c'è la mole della Cattedrale di Sant'Isacco. Costruita come cattedrale principale, può ospitare fino a 14mila persone, e dal colonnato si apre un bellissimo panorama del centro storico di San Pietroburgo.

Popolare dall'argomento