Meraviglie Di Penang

Meraviglie Di Penang
Meraviglie Di Penang
Video: Meraviglie Di Penang
Video: BEAUTIFUL PENANG ISLAND IN 4K | MALAYSIA 2023, Febbraio
Anonim

Dio, un tempo, creando l'isola malese di Penang, si è fatto generoso, investendo pienamente nella sua natura un vero tripudio di colori e forme. C'è molto di tutto a Penang - sole, calore gentile, luminosità e gioia - macchie verdi di terra giacciono languidamente nel blu del mare. E ci sono rocce dai contorni più bizzarri che si stanno avvicinando a te per andare sotto l'onda un po' più tardi, e le onde stesse sono deliziosamente turchesi, con un agnello di pizzo in cima, e la giungla.

Isola di Penang: Miracoli - Ogni giorno
Isola di Penang: Miracoli - Ogni giorno

Alcuni filosofi credono, dicono, che sia estremamente difficile per una persona essere felice, perché la sua stessa vita organizza sorprese quasi ogni giorno. A volte sono piacevoli, a volte no, non importa. E la vera felicità senza nuvole è qualcosa di completamente diverso, forse solo pace e sete di ripetizione. A Penang è esattamente così: si ripetono albe e tramonti, il rumore dell'oceano, il crepitio di un palmeto, il cinguettio degli uccelli. Felicità. Gli scettici non credono: sono affari loro. Dicono, dicono, lo stesso, le isole della Malesia non sono uguali. Nessuno discute. Nonostante il susseguirsi di una vita quotidiana paradisiaca identica, ciascuna delle isole ha qualcosa di suo, di personale, qualcosa che puoi mostrare felicemente al viaggiatore.

In particolare, Penang fonde nei suoi boschetti un tempio di serpenti. Sì, un vero luogo di pellegrinaggio per una grande varietà di rettili striscianti. Secondo un'antica leggenda, un giusto eremita ha vissuto in questo luogo per molto tempo e ora, dopo la sua morte, i rettili sono scesi da ogni parte. Per qualche ragione, i residenti locali decisero che questo doveva essere un luogo sacro e costruirono un tempio. All'ingresso, 2 incensieri di rame turbinano in un fumo blu. L'aria odora di qualcosa di inebriante. All'interno, proprio nel mezzo, ci sono diversi alberi, e la stessa "istituzione" è semplicemente brulicante di rettili di tutti i colori e dimensioni.Le guide di Penang dicono che esattamente 606 vipere di palude vivono contemporaneamente nel giardino del tempio, il morso di che è fatale I serpenti strisciano ovunque: sugli alberi, sul pavimento, Certo, i servi del santuario trovano scuse, dicono, tutte le "amanti" sono drogate con l'incenso, e quindi non pericolose, inoltre, quelle con cui sono sono autorizzati a scattare foto con la rimozione dei denti velenosi (in una delle stanze, ai turisti vengono offerti $ 8 per catturare se stessi in una volta con le modelle sdentate di Penang che reagiscono molto debolmente a ciò che sta accadendo. È comprensibile, ma è improbabile che guardano davvero negli occhi serpentini gialli: questo è un miracolo, o qualcosa di alieno, strisciato dieci minuti fa per visitare. Davvero, il tempio dei serpenti è un posto lussuoso per solleticare i tuoi nervi. Per finire, la guida ti ti avverto con attenzione che non puoi scattare foto sul lato sinistro: se qualcuno lo fa, allora morirà molto rapidamente. Ospitale.

L'antipodo dell'escursione al tempio del serpente sono le tradizionali serate in "stile malese" ospitate dal Penang Cultural Center. Impareggiabile è anche lo spettacolo offerto dall'isola, anche se del tutto sicuro nel senso dei serpenti. Ci saranno capanne molto colorate costruite in bambù, apparentemente ricoperte a casaccio di foglie di palma, e conterranno dipendenti del Centro Culturale in stracci colorati, raffiguranti la vita quotidiana di un tradizionale villaggio malese. Seduti su sedie basse intorno al palco, gli ospiti potranno assistere a tutti i tipi di esibizioni di acrobati, mangiafuoco e coraggiosi fachiri che corrono a tacchi nudi su vetri frantumati. Immediatamente, abili artigiane intrecceranno un incrocio tra un berretto e un pagliaio di paglia: questo è un copricapo nazionale. E si offriranno anche di "cogliere" lo spettacolo con appetitosi gamberi con salsa densa.

Visitare Penang e non vedere le famose piantagioni di gomma significa molto da perdere. Si estendono lungo l'autostrada per centinaia di chilometri. Nella foresta della gomma in alto, si chiudono le corone di enormi alberi, sui cui tronchi, a circa 50 cm da terra, pendono piccole ciotole di argilla - uno spettacolo molto curioso, ma, ovviamente, non come uno stormo di scimmie allegre che saltano su di loro o sulla maestosa notte dell'isola…

Di notte, Penang annega nel silenzio. Ma vale la pena fare un paio di dozzine di passi dall'hotel - e sembra che non ci siano turisti, nessuna civiltà, c'è solo silenzio, interrotto da grida sconosciute di uccelli e animali, colline scure, ogni tanto illuminate da un lampo di fulmini, uno spruzzo misurato di onde scintillanti al chiaro di luna.E tutto il resto è una sorpresa nata dalla tua immaginazione, perché quella, non potendo catturare ciò che hai visto in un giorno, inizia a finire di dipingere quadri di infinite meraviglie malesi.

Popolare dall'argomento