Operazione Di Sbarco Kerch-Eltigen

Sommario:

Operazione Di Sbarco Kerch-Eltigen
Operazione Di Sbarco Kerch-Eltigen
Video: Operazione Di Sbarco Kerch-Eltigen
Video: КРЫМ. КЕРЧЬ. ЭЛЬТИГЕН. Май 2019. 2023, Febbraio
Anonim

L'impresa dei soldati sovietici a Eltigen segnò l'inizio della liberazione della Crimea e le parole orgogliose "Terra del Fuoco" divennero un simbolo di coraggio e gloria senza pari.

Operazione di sbarco Kerch-Eltigen
Operazione di sbarco Kerch-Eltigen

Istruzioni

Passo 1

Eltigen, tradotto dal tataro di Crimea - "terra di eroi", ha pienamente giustificato il suo nome. Un minuscolo pezzo di terra, una testa di ponte di tre chilometri lungo il fronte e profondo un chilometro e mezzo, divenne un luogo di manifestazione dell'eroismo di massa dei soldati sovietici. Nell'autunno del 1943 si sviluppò una situazione favorevole per l'espulsione degli invasori fascisti tedeschi dal territorio della penisola di Crimea. A questo punto, la penisola di Taman e l'istmo di Perekop furono completamente ripuliti dal nemico. Le truppe fasciste tedesche in Crimea furono bloccate dalla terra. Il quartier generale dell'Alto Comando Supremo ha deciso di colpire il raggruppamento di Crimea da nord e da est. Il Fronte del Caucaso settentrionale ricevette l'ordine di attraversare lo stretto di Kerch. L'operazione è stata denominata Kerch-Eltigen. Il suo piano prevedeva l'atterraggio simultaneo della forza da sbarco principale a nord di Kerch e l'atterraggio ausiliario in direzione di Eltigen a sud di Kerch. Nel primo lancio di entrambi gli sbarchi, i battaglioni dei marines della flotta del Mar Nero hanno marciato. Lo sbarco di Eltigen avrebbe dovuto catturare il porto di Kamysh-Burun, prendere lì la 117a divisione delle guardie e, insieme alle divisioni dello sbarco principale, liberare la penisola di Kerch.

Immagine
Immagine

Passo 2

Il giorno dello sbarco, il 1° novembre, il mare in tempesta, i banchi di sabbia e il fuoco nemico hanno impedito ai mezzi da sbarco di avvicinarsi direttamente alla costa. I soldati si sono paracadutati in acqua a volte a 100-150 metri dalla riva. Per raggiungere la costa, i paracadutisti dovevano gettare i loro borsoni, razioni asciutte e spesso stivali, lasciando solo armi e munizioni. L'atterraggio è avvenuto sotto il fuoco nemico pesante. Nella prima notte, circa tremila persone sono sbarcate sulla riva, la perdita di personale ha raggiunto un migliaio e mezzo di combattenti. Nei due giorni successivi, circa quattromila soldati in più, 11 cannoni, circa 40 tonnellate di carichi vari riuscirono ad atterrare sulla testa di ponte. La testa di ponte catturata fu colpita dal fuoco nemico dalla riva, fu soggetta a costanti incursioni aeree e bombardamenti di artiglieria delle navi nemiche.

La testa di ponte fu chiamata "Terra del Fuoco", che rifletteva pienamente la situazione nel luogo di atterraggio. Il primo scaglione dello sbarco principale è stato atterrato con successo a nord di Kerch entro la fine del 3 novembre. Quindi le navi della flottiglia militare Azov stabilirono un attraversamento, che trasferiva costantemente rinforzi, armi e munizioni alla testa di ponte. Nonostante ciò, lo sbarco principale non riuscì ad avanzare oltre la penisola di Yenikalsky e alla fine di novembre si mise sulla difensiva. A questo proposito, la posizione della squadra di sbarco di Eltigen si è notevolmente deteriorata. Non poteva prendere il porto di Kamysh-Burun, in relazione al quale fu annullato lo sbarco della 117a divisione.

La notte del 7 dicembre 1943, per ordine del comando, tutti quelli che potevano muoversi, e questo è più di un migliaio e mezzo di paracadutisti, andarono allo sfondamento. Rompendo l'anello nemico, raggiunsero Kerch durante la notte e, colpendo inaspettatamente i nazisti alle spalle, raggiunsero Mitridate e le strade adiacenti. Poi hanno combattuto per altri quattro giorni.

Immagine
Immagine

Passaggio 3

Tuttavia, dal punto di vista generale di quel tempo, l'operazione di sbarco di Kerch-Eltigen fu una delle più grandi operazioni di sbarco della Grande Guerra Patriottica. Sebbene le truppe sovietiche a quel tempo non riuscissero a liberare la penisola di Kerch, l'operazione di sbarco di Kerch-Eltigen ebbe un importante significato politico-militare: di conseguenza, forze nemiche significative furono ritirate dalla direzione di Perekop e la sua intenzione di fornire un contrattacco sull'avanzata delle truppe del 4° Fronte ucraino fu sventato.

Immagine
Immagine

Popolare dall'argomento