Perché Il Giardino Di San Pietroburgo Si Chiama Estate E Cosa C'è Di Interessante?

Perché Il Giardino Di San Pietroburgo Si Chiama Estate E Cosa C'è Di Interessante?
Perché Il Giardino Di San Pietroburgo Si Chiama Estate E Cosa C'è Di Interessante?
Video: Perché Il Giardino Di San Pietroburgo Si Chiama Estate E Cosa C'è Di Interessante?
Video: San Pietroburgo-Russia (Video con Commento Audio) 2023, Febbraio
Anonim

Conosciamo il giardino estivo di San Pietroburgo dal curriculum scolastico, è menzionato nelle opere letterarie. Fino ad ora, rimane un luogo preferito per passeggiare, sia tra i pietroburghesi che tra i turisti. Il suo nome parla da sé, è meglio passeggiare in giardino durante la stagione calda.

Perché il giardino di San Pietroburgo si chiama Estate e cosa c'è di interessante?
Perché il giardino di San Pietroburgo si chiama Estate e cosa c'è di interessante?

Il Giardino d'Estate di San Pietroburgo è uno dei parchi più famosi e frequentati della città, spesso visitato dai turisti. È un luogo storico nel centro della città ed è considerato un monumento dell'arte del giardinaggio. L'ingresso è gratuito, ma il territorio è custodito.

Fondata nel 1704 per decreto dello zar Pietro I sull'isola di Usaditsa.

In precedenza, il territorio su cui si trova il giardino apparteneva al sindaco svedese Erich Berndt von Konow. Il giardino era situato accanto alla residenza estiva dell'imperatore, quindi ricevette il nome appropriato.

Il giardino è stato realizzato in sette fasi, è stato attrezzato nel corso di diversi secoli.

Immagine
Immagine

Sul suo territorio fu collocata una collezione di statue marmoree di maestri italiani che nel tempo iniziarono a deteriorarsi. Le statue sono state restaurate e trasferite al Castello degli Ingegneri. Solo due statue nel giardino non sono state sostituite con copie, sono reali. La statua originale "Pace e Vittoria" di Pietro Baratta (1722) fu installata tra il Palazzo d'Estate di Pietro I e il fiume Neva. Nel padiglione "Colombaia" si può vedere l'originale dell'erma "Bacco".

Immagine
Immagine

Il Giardino d'Estate è un po' come Peterhof, questo non è sorprendente. Lo zar Pietro I desiderava creare un giardino di fontane vicino alla sua residenza estiva. Alcune fontane del Parco Inferiore di Peterhof e del Giardino d'Estate si ripetono.

In origine nel giardino c'erano dieci fontane, andate distrutte durante l'alluvione del settembre 1777.

Nel 2011 sono state ricreate solo otto fontane, la nona è diventata una mostra museale. Nel giardino si può vedere la fontana della Piramide, che ripete quasi completamente l'omonima fontana di Peterhof. È apparso in conformità con il decreto di Caterina I.

Immagine
Immagine

L'attrazione principale del giardino può essere chiamata il Palazzo d'Estate di Pietro I, miracolosamente non è stato danneggiato durante l'alluvione. La maggior parte degli edifici del giardino non sono sopravvissuti, come il secondo palazzo, destinato a Caterina I.

La grotta, che fu costruita sotto Pietro I dopo l'alluvione, fu ricostruita in una caffetteria. C'è una leggenda che ci sono dei tunnel sotterranei sotto l'edificio, ma nessuno sa dove conducano. La caffetteria è stata affittata da un pasticcere italiano, Piazza, che ha venduto le sue torte in giardino. Erano popolari tra i visitatori; ora c'è una piccola caffetteria nell'edificio.

La voliera per gli uccelli è stata conservata, l'ingresso nel suo territorio è gratuito.

Immagine
Immagine

Mentre cammini per il Giardino d'Estate, presta attenzione alla recinzione, è unica. La poetessa A. Akhmatova l'ha definita la migliore del mondo. La recinzione è composta da 36 colonne di granito, sono decorate con vasi e collegate con un reticolo metallico traforato. È stato progettato da due architetti, Y. Felten e P. Egorov.

Il giardino è stato più volte citato nelle opere letterarie di famosi poeti. Ad esempio, A.S. Pushkin ha scritto nel suo romanzo "Eugene Onegin" che il suo personaggio principale è stato portato nel Giardino d'Estate da bambino.

Popolare dall'argomento